IL SITO DELL'UFFICIO STAMPA NON UFFICIALE DI MINO REITANO.

martedì 31 luglio 2007

164. Cahier de Doleance.

Mino Reitano ha voluto esprimere il suo commosso cordoglio per la prematura e contemporanea dipartita di due indiscussi protagonisti del Cinema Internazionale: Ingmar Bergmann e Michelangelo Antonioni.
Tra i tanti film interpretati dalla bellissima Ingmar Bergmann quello preferito da Mino Reitano è stato certamente "Casablanca", anche per via di una sua personale identificazione (per la quale fu anche necessario un Trattamento Sanitario Obbligatorio) con Humprey Bogart.
Tra i tanti film diretti dal maestro Michelangelo Antonioni, pur non avendone mai visto nessuno, Mino Reitano ha sempre avuto una predilezione per "L'Avventura", anche per via della struggente colonna sonora firmata dai suoi amici Mogol-Battisti ("No-non sarà---Parapapapa---Un'avventura...")

12 commenti:

El grifo ha detto...

FINALMENTE SEI TORNATO!!!

Anonimo ha detto...

Sei un genio. Un ritorno in grande stile.

barz ha detto...

oggi mino andrà al funerale con la maglia viola in suo onore?

Anonimo ha detto...

la gioia di ritrovarti, o mino, riempie il cuore di gioia a tutti i tuoi fan.
era ora

paola ha detto...

Al solerte ufficio stampa non ufficiale di Mino Reitano segnalo una pagina sapida sul nostro eroe...
http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Mino_Reitano

Anonimo ha detto...

Ecco la differenza tra l'arte ed il volgo.

Questo blog non è mai volgare nè offensivo (e fa ridere). La pagina sapida, invece, gratuitamente sì.

E non fa ridere.

paola ha detto...

Va beh questo è il VERO sito non ufficiale di Mino Reitano, l'unico il solo e l'inimitabile, ma devo dire che due risate me le sono fatte anche su quella pagina.
che te devo dì?
sarà il caldo che dà alla testa!

Rita ha detto...

Pensavo fossi andato in ferie in Calabria... :-)

Rita ha detto...

Scusa... Pensavo di omaggiarti con questo testo.
Masticala piano, perché rischi di sbriolare poesia sul tappeto.
Picchia nella mente una campana,
daradan
scivola negli occhi un'onda bianca,
daradan
passa nei pensieri una ragazza,
daradan
chiudo gli occhi e vedo il mio paese,
daradan.
quella spiaggia era tutta mia,
era la'
a due passi c'era casa mia.

sempre c'e' qualcuno che va via
come me
sempre c'e' qualcuno che poi piange
come me.
questo mondo puo' pagarmi tutto
ma la nostalgia, quella no.
amore mio cerca di capirmi
se qualche volta non ti so parlare,
amore mio cerca di capirmi
io sto guardando un angolo di mare.

picchia nella mente una campana,
daradan
scivola negli occhi un'onda bianca,
daradan.
questo mondo puo' pagarmi tutto
ma la nostalgia quella no.

picchia nella mente una campana,
daradan
scivola negli occhi un'onda bianca,
daradan
passa nei pensieri una ragazza,
daradan
chiudo gli occhi e vedo il mio paese,
daradan.
questo mondo puo' pagarmi tutto
ma la nostalgia quella no.
nostalgia
stai con me

giovane salmone ha detto...

oggi faccio il precisino: ma l'errore su "chaier" è voluto?

Reitano01 ha detto...

Amici bentrovati. Volevo dirvi di non litigare perchè i veri amici di Mino Reitano amano la pace, la tolleranza e l'amicizia, al massimo possono carcare di botte i fans di quell'essere insulso di Paolo Mengoli, ma tra di voi voglio vedere armonia e rispetto recipoco.
Per il giovane salmone: certo che l'errore su Chaier è volontario. Ora però lo correggo lo stesso :-)

Anonimo ha detto...

Sono l'Anonimo rigido ed integerrimo che ha protestato con Paola per il blog-pedia scurrile su Mino. Raccolgo l'invito alla pace e mi scuso con Paola. Non volevo fare il moralista.

Ma comunque sappiate che non ho gradito il post successivo sull'onorevole Mele. Al di là della vostra facile ironia, infatti, niente prova che l'On. abbia fatto sesso con le due ragazze. Trivial Pursuit è infatti un gioco ancora molto popolare in Italia, è compatibilissimo con gli orari in questione (da mezzanotte alle 5), e non è molto divertente da giocare in due. Probabilmente Mele non ha voluto citare il Trivial per evidenti problemi di pubblicità occulta. Ma è chiaro che è andata così.

contatore

.