IL SITO DELL'UFFICIO STAMPA NON UFFICIALE DI MINO REITANO.

domenica 10 febbraio 2008

184. Nasce "Il Mandarancio".

In una affollata conferenza stampa tenutasi al Motel Agip di Siderno Marina Mino Reitano ha formalmente sciolto le riserve e lanciato il suo nuovo movimento politico che si chiamerà "Il Mandarancio – Popular Reazionari per il Trasformismo Reale". Il simbolo, ca va sans dire, sarà un mandarancio.
"Ho scelto come simbolo il mandarancio" - ha dichiarato Mino Reitano - "perchè il mandarancio è l'ortaggio che più di ogni altro rappresenta il nostro paese. Non certo querce, margherite o rose bianche quanto l'umile mandarancio che è un ibrido tra il mandarino e l'arancio e dunque si adatta facilmente alle situazioni. I mandaranci sono ortaggi facilmente sbucciabili, hanno una polpa dolce, ricca di succo, con semi piccoli o addirittura senza semi e cosi saremo noi: facilmente sbucciabili, con una polpa dolce e ricca di succo e con semi piccoli o addirittura senza semi. Noi, da oggi, offriamo all'Italia un nuovo ortaggio: il mandarancio."
A margine dell'incontro un giornalista, probabilmente un facinoroso di Indymedia o di Repubblica, è stato fatto allontanare dalla security perchè ha fatto notare che il mandarancio non è un ortaggio ma un agrume e di conseguenza un frutto.
"Noto con un certo dispiacere che sono già cominciate le provocazioni." - ha chiosato Mino Reitano in merito allo spiacevole episodio - “Ci attacano su questioni botaniche perchè non possono attaccarci sui contenuti. Ma noi non ci facciamo intimidire noi continuiamo per la nostra strada: la strada del Mandarancio."

3 commenti:

elbarzo ha detto...

Mino, è vero che il governo ritira tutte le truppe dall'iraq perchè Manda rancio?

Mino Reitano ha detto...

Da un pò di giorni non Manda Rancio, Manda Rino e i soldati si sono incazzati.

elbarzo ha detto...

Ma Rino Meitano, quello della cover band?

contatore

.