IL SITO DELL'UFFICIO STAMPA NON UFFICIALE DI MINO REITANO.

domenica 10 febbraio 2008

185. Si puo fare!

Mentre dagli entourage dei due principali competitors, Veltroni e Berlusconi, non filtrano commenti in merito alla candidatura a premier di Mino Reitano l’outsider calabrese ha reso noti quali saranno i primi passi della sua campagna elettorale.
Risalirò l’Italia partendo dalla mia Calabria fino ad arrivare in Valle D’Aosta. Per il viaggio elettorale utilizzerò un trattore, un vecchio Same del 1972, che guiderò personalmente a torso nudo per le strade del nostro Paese ascoltando quello che la gente reale ha da dirmi. Mi farò portatore delle istanze di restaurazione e di cambiamento che questo paese chiede: ascolterò latifondisti e braccianti agricoli, padroni delle ferrerie ed operai, artigiani e bottegai e da ciascheduno di essi cercherò di trarre quelle lezioni di vita che essi possono impartirmi.” La prima tappa del lungo viaggio elettorale è prevista per domani sera a Rocella Jonica.
Intanto, anche se per una precisa strategia di comunicazione nulla è ancora stato fatto trapelare sul programma ufficiale del Mandarancio, una delle proposte che sicuramente faranno parte del pacchetto di riforme costituzionali che Mino Reitano ha in mente per l’Italia dovrebbe prevedere la trasformazione del sistema legislativo da bicamerale in tricamerale: sarà aggiunto a Senato e Camera un nuovo ramo del Parlamento, il Tinello, e mentre nei tradizionali due rami si continueranno a discuttere i progetti di legge nel Tinello si discuterà delle questioni che realmente stanno a cuore agli italiani, vale a dire di Gossip, di palinsesti televisivi e dell’aumento dei prezzi. Per la Presidenza del Tinello il Mandarancio indicherà un ticket formato da Paolo Del Debbio ed Alfonso Signorini.

1 commento:

elbarzo ha detto...

tu sei un genio.

il modus operandi di Mino ricorda quello che ho visto ieri nel film "tutti gli uomini del re", in cui sean penn incarna un villano - zoticone che si candida a governatore.

Perchè non pensare ad un remake, "tutti gli uomini del re itano" con Elio Germano nella parte del nostro?

contatore

.